Senza targa. Per non morire la seconda volta di 'ndrangheta

Senza targa. Per non morire la seconda volta di 'ndrangheta

Non è un saggio, non è un romanzo, non è un diario: è un po' di ciascuna forma letteraria, un viaggio nella Calabria della buonavita che ogni giorno lotta contro la malavita. Come su una tela in contrasto con la Cacania e gli uomini senza qualità di Musil, dove si sovrappongono i grigi e i neri della malavita, emergono i colori e i bianchi di chi ha scelto la Calabria della buonavita. Sono 12 i profili-intervista tratteggiati a penna e a matita: Liliana Esposito Carbone, Patrizia Prestia, Mario Congiusta, don Pino Demasi, Gaetano Pisano, Mamma Africa, Mary Sorrentino, don Giacomo Panizza, Romano De Grazia, don Ennio Stamile, Matilde Spadafora, Carolina Girasole. 12 apostoli dell'unica scelta possibile: stare dalla parte giusta, quella della buonavita.