Caffè specchi

Caffè specchi

Katharina Pollaczek attende l'affidamento del figlio.

Il ritorno stringe la malinconia di una vita e della città. Poi l'assassinio di un ragazza serba come una vertigine muove Katharina attraverso rapporti che la frammentano. In solitudine continua il dialogo con figure ferme e con le voci che salgono dal mercato moderno, dove vive l'antico crogiuolo di lingue e genti e le zingare colorate raccontano storie di regni e di follia.