Dall'orrido al sublime. La visione delle Alpi

Dall'orrido al sublime. La visione delle Alpi

"L'orrido e il sublime rappresentano le opposte polarità nella percezione della realtà suscitata dal livello di conoscenza che condiziona l'immaginario. Prima dell'epoca dei Lumi, l'assenza di conoscenze specifiche relative all'ambiente, in particolare quello alpino, suscitava reazioni di orrore e ripulsa (...). Or bene la valorizzazione degli aspetti culturali legati alla montagna costituisce uno dei fini irrinunciabili del Club alpino - e la mostra ne è testimonianza - inteso a far maturare nella coscienza collettiva un atteggiamento più consapevole nei confronti delle montagne, che tanta parte hanno avuto, hanno e avranno nella storia del nostro Paese." (Gabriele Bianchi, presidente generale del Cai).