Annali. Lustro

Annali. Lustro

"Qui dentro c'è l'inizio e la fine del tempo e dell'uomo, dei corpi e degli spazi. La storia, delitto, le lacerazioni, la fondazione del bene e del male. La lotta per la sopravvivenza. Il dominio. La sottomissione.

Il sangue. Davide Brullo, attraversando millenni, e anche i piccoli mondi biografici del tempo in cui viviamo, fa esplodere il cosmo in una lingua mai udita. Dal caos al tribunale, dalla fondazione a un ordine che non sarà mai tale. Violenta religiosità della parola, l'odissea della stirpe umana dalla pietra ai fari di auto sfreccianti e supersonici come meteore." (Massimiliano Parente)