La mia anima, il deserto, Cartagine

La mia anima, il deserto, Cartagine

Natalie è una donna che ha dedicato la vita alla carriera, trascurando la sfera sentimentale, anche a causa di un'educazione piuttosto rigida. Cerca aiuto in analisi, strada dolorosa che la porta a sviscerare, nei meandri dell'inconscio, cassetti della memoria che sperava di aver chiuso per sempre. Ma sarà l'Africa, il deserto, a permettere una sua completa rinascita spirituale. Il viaggio non solo come momento di incontro con altre culture e persone, ma anche come metafora di un percorso interiore di riscoperta e riappropriazione della propria identità smarrita.

Con una penna che si diverte a saltare dall'interno all'esterno dei protagonisti, l'autrice dipinge l'affresco dell'anima di una donna controversa, complicata, eppure tremendamente "viva e unica", che ritrova l'amore.