Dai rami degli alberi ai racconti delle dee

Dai rami degli alberi ai racconti delle dee

Questo libro è nato perché ho voluto ricordare il passato, la mia infanzia vissuta in maniera piena, totale, coinvolgente... giocavo a stretto contatto con la natura, gli alberi, i rami, le foglie, i fiori e la sera, seppure stanca, godevo di quella "sana spossatezza" che solo l'aver vissuto appieno la mia età poteva concedermi. Legata intimamente alle amiche d'infanzia, a mio fratello e alle sorelle, inventavo con loro i giochi più strani, intrecciavo trame, recitavo personaggi curiosi, mi immergevo in quel mondo candido fatto di sogni impalpabili. Sogni che ancora oggi mi accompagnano e rappresentano un punto fermo nella mia mente di adulta. Un punto fermo che brilla come la luce di un faro, di notte, in mezzo al mare.