Ricordiamoci il futuro. Sette storie e un riassunto

Ricordiamoci il futuro. Sette storie e un riassunto

Sei brevi racconti vivaci sull'origine delle diverse colture, all'insegna della tradizione e dell'innovazione. Volete sapere esattamente cos'è il gusto del futuro? Chiedetelo a un bambino. Celeste, 6 anni: "Il gusto buono è quando, mentre mangio, mi viene voglia di ridere". Il fondatore di Eataly torna sui grandi temi che gli stanno a cuore: in primis quelli della biodiversità e dell'eccellenza italiana nel campo agroalimentare. Lo fa con racconti in cui personaggi spesso appartenenti a epoche diverse - da Noè a Fabio Brescacin di NaturaSì, da Plinio il Vecchio a Tonino Guerra, da Hemingway ad Alice, "acciuga filosofa" - dialogano sulla scoperta del fuoco, ripercorrono la storia dell'agricoltura, raccontano la storia del vino, della birra, dell'olio e quella della pesca, si interrogano sul rapporto fra gli uomini e gli animali e provano a immaginare un futuro sostenibile... Chiude il libro una sorta di "riassunto" dal Bing Bang ai giorni nostri, una riflessione che ci invita a un modello sociale ed economico basato su un nuovo rapporto con la natura e tra noi uomini, in cui la parola chiave sia "rispetto". Chi si impegnerà in tal senso potrà essere considerato "FICO".