Oltre

Oltre

Adriano Pintossi non cerca nella poesia una redenzione, vuole piuttosto trovare in essa un motivo di riflessione profonda. Fra le pagine scorrono parole che, usate in modo accorto e cosciente, disegnano percorsi interiori dalle tinte d'ombra. Sembra, quello dell'autore, un animo ferito che a momenti non vede una via d'uscita, anche se quello che può sembrare "pessimismo" non fa che riflettere la sua grande "capacità di sentire", acuendo così le sofferenze ma non per questo rinunciando ad amare tutto ciò che lo circonda.