Colpa e ironia nella narrativa di Grazia

Colpa e ironia nella narrativa di Grazia