Nonostante me

Nonostante me

Inizio e fine, apri e chiudi. Marco e Gianni. E le loro donne. Due vite agli antipodi, unite solo dal travaglio di una quotidianità minata da fantasmi genetici. Mondi contrapposti e reazioni contrastanti, in cui insicurezze, nausee e sfregi apparentemente diversi celano una sola, grande, identica paura. La perdita. E un'unica, medesima, insostituibile difesa. La fuga. Disposti persino ad accettare il vuoto e l'assenza di tutto come unica ragione d'esistere. Fino all'intreccio finale, in cui Gianni e Marco, il nero e il bianco, impareranno assieme ad accettare, e ad apprezzare, la serena quiete del grigio, trovando finalmente le forze necessarie per spiccare il balzo oltre le trappole della propria, personale, menzogna, nella definizione della propria, ed unica, identità.