Giro di vite. Remake del romanzo di Henry James

Giro di vite. Remake del romanzo di Henry James

Ambientato in una residenza di campagna nell’Inghilterra di fine Ottocento, il romanzo ha per protagonista una giovane istitutrice di umili origini, alle prese con un lavoro singolare: un gentiluomo londinese l’ha incaricata di occuparsi dei suoi due nipotini orfani, i quali vivono nella residenza di campagna accuditi da una governante e dalla servitù. La dimora immersa nel verde è magnifica, i ragazzini sono bellissimi e adorabili, ma ben presto l’istitutrice assiste a sconvolgenti apparizioni: sono gli spettri dell’aitante domestico personale del padrone di casa, e della precedente istitutrice dei bambini – i due erano amanti dissoluti, hanno lavorato in quella stessa casa poco tempo prima, e sono morti entrambi in circostanze misteriose... Quando l’istitutrice si convince che i due spettri insidiano l’innocenza dei due bambini, oltre che la propria, ingaggia con loro una spasmodica lotta dall’esito drammatico. Storia di fantasmi e di ossessioni, di nevrosi e follia, di paure che nascondono e alimentano desideri, raccontata in prima persona dalla stessa istitutrice (che ne sarà la vera vittima), la vicenda è un crescendo di tensioni e allucinazioni che ha fatto del romanzo di Henry James un vero classico della letteratura gotica. In questo remake, un nuovo epilogo conferisce alla narrazione ulteriori suggestioni.